Cimice della maschera, Pyrrhocoris apterus

foto di Remo DeTogni

famiglia Pirrocoridi, ordine Emitteri

Si tratta di una tra le cimici più comuni e diffuse, rinvenibile spesso in molti esemplari alla base degli alberi, sui prati ai lati di strade o sentieri, lungo i muri delle abitazioni o sulla lettiera del bosco.
Il suo aspetto è inconfondibile, con una vistosa colorazione rossa e nera su torace e addome, i cui disegni formano una sorta di maschera tribale africana, da cui il nome volgare attribuito a questo insetto. Sono frequenti forme che presentano ali anteriori o posteriori rudimentali o assenti, da cui il nome scientifico attribuito a questa specie.
Pyrrhocoris apterus si ciba succhiando, con il suo apparato boccale pungente, la linfa di piante erbacee, ma può anche cibarsi di insetti morti recentemente, di cui aspira i liquidi corporei.

In questo sito potrai trovare informazioni utili per organizzare una vacanza o una escursione in una delle zone più belle d’Italia.

Paesaggi ricchi di storia e di interesse naturalistico si accompagnano ad una proposta enogastronomica e di accoglienza di primissima qualità.


Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2022 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it