Mosca scorpione, Panorpa

Maschio di Panorpa. Foto di Remo De Togni

famiglia Pentatomidi, Ordine Emitteri

Il nome comune di “Mosche scorpione” dato a questi insetti, che nulla hanno a che vedere in realtà con le vere mosche, è dovuto alla caratteristica conformazione dell’addome del maschio. Esso infatti è piuttosto allungato e provvisto di un rigonfiamento nella parte terminale recante le appendici genitali, a prima vista simili ad un pungiglione, che i maschi di Panorpa solitamente tengono posizionato al di sopra del corpo curvando l’addome in avanti, similmente al ben noto atteggiamento degli scorpioni. Naturalmente, non essendo provvisti di alcun pungiglione velenoso, questi insetti sono assolutamente innocui.
Le Panorpa sono insetti di medie dimensioni, immediatamente riconoscibili, oltre che per l’addome dei maschi, anche per il capo allungato in un rostro boccale, posizionato verso il basso perpendicolarmente all’asse del corpo.
Le Panorpa prediligono i luoghi umidi ed ombrosi, e sono comunemente rinvenibili nel sottobosco delle zone boscate o sulla vegetazione lungo i torrenti dei vaj delle nostre colline. Sono attive durante il giorno anche se per la maggior parte si spostano arrampicandosi sulla vegetazione in cerca di prede o di materiale animale o vegetale in decomposizione.

In questo sito potrai trovare informazioni utili per organizzare una vacanza o una escursione in una delle zone più belle d’Italia.

Paesaggi ricchi di storia e di interesse naturalistico si accompagnano ad una proposta enogastronomica e di accoglienza di primissima qualità.


Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2021 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it